Finale For Nepal

Finale Ligure

finale for nepal logo

I Nostri Progetti

 

L’associazione supporta da sempre l’ Himalayan primary School, piccola scuola di 40 alunni, ubi-
cata nelle montagne selvagge della regione di Chitwan.
Questa scuola ha l’ importanza di essere molto strategica, in quanto e’ ubicata in una zona molto
lontana dai centri abitati, e permette quindi ai bimbi di quest’ area di avere un’ istruzione.

 

Panchakanya, al momento, è in via di ricostruzione proprio grazie a Finale for Nepal. Nel mese di agosto, non con poche difficoltà, un gruppo di volontari dell'associazione hanno avviato i lavori della scuola. Sindupalchowk comincerà a breve, in collaborazione con Associazione 17 e Creative Nepal. Sono progetti di grande spessore e sono ubicati nella valle di Kathmandu.

L'idea è quella di mandare nuovamente dei volontari, ma nella seconda fase, quella dell'istruzione.

 

Supportiamo anche una casa famiglia a Tikapur, dell'Occidente Nepalese, una regione assai povera e remota.

In questo progetto, l associazione affianca Volontari senza Frontiere, titolari del progetto e stretti nostri collaboratori.

La casa famiglia di Tikapur è anche destinazione per i nostri volontari che spesso raggiungono il luogo per dare una mano ai coordinatori locali nella gestione dei ragazzi.

 

 

In collaborazione con operatori locali, il progetto "Green Soldiers", ossia il reclutamento di persone per organizzare 2-3 volte all'anno una vera e propria pulizia dei sentieri e dei villaggi rurali.

I progetti

Il progetto di Sindupalchowk e quello di Panchakanya riguardano entrambi scuole andate distrutte durante il terremoto.Panchakanya, al momento, e’ in via di ricostruzione proprio grazie a Finale for Nepal. Nel mese di agosto, non con poche difficolta’, un gruppo di volontari dell’ associazione hanno avviato i lavori della scuola. Sindupalchowk comincera’ a breve, in collaborazione con Associazione 17 e Creative Nepal. Sono progetti di grande spessore e sono ubicati nella valle di Kathmandu. L’ idea e’ quella di mandare nuovamente dei volontari, ma nella seconda fase, quella dell ‘istruzione. In agosto e’ stato fatto un viaggio test e’ si e’ provato a mandare volontari gia’ nella fase dei lavori manuali. Un’ esperienza positiva, ma difficile, soprattutto per il periodo non facile delle piogge, e per la gestione dei volontari stessi.Al momento i lavori continuano a ritmi veloci, prevalentemente con manodopera locale. Quindi, al momento, Finale for Nepal supporta 3 progetti molto importanti nel paese asiatico, e conta di aumentare il volume in maniera costante, ma ragionata.

Progetto di aiuto umanitario da parte di Finale for Nepal nella ricostruzione della scuola governativa di PANCHAKANYA “Secondary School”,nel distretto di Naranjun Nagapalica “ward-14 VDO”,a 10 km da Thamel e a 5 circa da Swayambhunath.A seguito del terremoto,una parte della scuola ha subito danni che la rendono inagibile mentre il resto della struttura viene utilizzata.La scuola raccoglie circa 200 bambini,suddivisi in classi da 1 a 10 a seconda dell'eta' e dei risultati scolastici raggiunti.A seguito del terremoto e' stata eretta una struttura temporanea in bamboo e lamiera per ospitare le classi che si trovavano nella parte di scuola danneggiata.

Finale for Nepal non si ferma qui! Sono molte le idee dell'associazione per i progetti futuri. Inanzitutto, costruire o sostenere scuole in luoghi dove i bimbi non hanno la possibilità di studiare. Ci sono villaggi in Nepal, soprattutto in Himalaya, dove per arrivare alla scuola più vicina bisogna camminare per ore. Il nostro intento è intervenire proprio in questi villaggi.

E' importante conoscere il numero di bimbi e vedere se è possibile collaborare con associazioni locali o internazionali e appunto costruire piccole scuole, come del resto quelle che già sosteniamo, e permettere a questi bimbi di ricevere un'istruzione.

Uno dei prossimi progetti, tra le altre cose, potrebbe essere proprio l'ampliamento del piccolo ospedale di Skaktikhor. Questo villaggio, ormai nel nostro cuore per i diversi progetti sul posto, conta moltissimi bambini e famiglie ma purtroppo il piccolo Healt Post è davvero basico.

In un futuro, con l'aiuto di alcuni dottori italiani che si sono dimostrati sensibili alla nostra causa, vorremmo appunto che questo piccolo ospedale diventasse una certezza per i locali.